Esperto di Semalt: i modi più comuni utilizzati dagli hacker per attaccare un sito

L'hacking è una minaccia per le piccole e grandi imprese. Di fatto, grandi aziende come Microsoft, NBC, Twitter, Facebook, Drupal e ZenDesk hanno recentemente subito la violazione dei loro siti Web. Se questi cyber criminali desiderano rubare dati privati, spegnere il PC o assumere il controllo del tuo sito Web, una cosa rimane chiara; interferiscono con le imprese.

Artem Abgarian, Senior Customer Success Manager di Semalt , si offre di prendere in considerazione i seguenti trucchi che un hacker può usare per infiltrarsi nel tuo sito web / sistema.

1. Un attacco di iniezione

Questo attacco si verifica in presenza di un difetto nella libreria SQL, nel database SQL o persino nel sistema operativo stesso. Il tuo team di dipendenti apre ciò che passa come file credibile ma sconosciuto a loro, i file hanno comandi nascosti (iniezioni). In tal modo, consentono all'hacking di ottenere l'accesso non autorizzato a dati riservati come dettagli della carta di credito, conti bancari, numero di previdenza sociale, ecc.

2. Un attacco di scripting tra siti

Gli attacchi XSS si verificano quando un pacchetto di file, un'applicazione o un URL "get request" viene inviato alla finestra del browser. Si noti che durante l'attacco, l'arma (potrebbe essere una delle tre citate) aggira il processo di convalida. Di conseguenza, l'utente viene ingannato nel pensare di lavorare su una pagina Web legittima.

3. Attacco rotto di autenticazione e gestione della sessione

In questo caso, l'hacker cerca di capitalizzare un sistema di autenticazione utente debole. Questo sistema prevede password utente, ID sessione, gestione chiavi e cookie del browser. Se c'è una scappatoia da qualche parte, gli hacker possono accedere al tuo account utente da una posizione remota, quindi accedono utilizzando le tue credenziali.

4. L'attacco Clickjack

Il clickjacking (o UI-Redress Attack) si verifica quando gli hacker utilizzano più livelli opachi per indurre l'utente a fare clic sul livello superiore senza sospettare nulla. In questo caso, l'hacker "dirotta" fa clic per la tua pagina web. Ad esempio, combinando attentamente iframe, caselle di testo e fogli di stile, un hacker indurrà l'utente a pensare di accedere al proprio account, ma in realtà è una cornice invisibile controllata da qualcuno con un ulteriore motivo.

5. DNS spoofing

Sapevi che i vecchi dati della cache che hai dimenticato possono venire a perseguitarti? Bene, un hacker può identificare una vulnerabilità nel sistema dei nomi di dominio che consente loro di deviare il traffico da un server legittimo a un sito Web o server fittizio. Questi attacchi si replicano e si diffondono da un server DNS all'altro, falsificando qualsiasi cosa sul suo percorso.

6. Attacco di ingegneria sociale

Tecnicamente, non si tratta di hacking di per sé. In questo caso, fornisci informazioni confidenziali in buona fede, ad esempio tramite chat web, e-mail, social media o attraverso qualsiasi interazione online. Tuttavia, è qui che si presenta un problema; quello che pensavi fosse un fornitore di servizi legittimo si rivela uno stratagemma. Un buon esempio potrebbe essere la truffa "Supporto tecnico Microsoft".

7. SYMlinking (un attacco interno)

I collegamenti simbolici sono file speciali che "puntano" a un collegamento reale accanto a un file system montato. Qui, l'hacker posiziona strategicamente il collegamento simbolico in modo tale che l'applicazione o l'utente che accedono all'endpoint presumano che stiano accedendo al file corretto. Queste modifiche corrompono, sovrascrivono, accodano o cambiano le autorizzazioni dei file.

8. Attacco di richieste tra siti

Questi attacchi si verificano quando l'utente ha effettuato l'accesso al proprio account. Un hacker da una postazione remota può cogliere l'occasione per inviarti una richiesta HTTP falsificata. Questo ha lo scopo di raccogliere le informazioni sui cookie. Questi dati sui cookie rimangono validi se rimani connesso. Per sicurezza, disconnettiti sempre dai tuoi account quando hai finito con loro.

9. L'attacco di esecuzione di codice in modalità remota

Questo sfrutta i punti deboli sul tuo server. I componenti sostituibili come directory remote, framework, librerie e altri moduli software in esecuzione sulla base dell'autenticazione dell'utente sono presi di mira da malware, script e righe di comando.

10. Attacco DDOS

Un attacco denial of service distribuito (abbreviato come DDOS) si verifica quando i servizi della macchina o del server ti vengono negati. Ora quando sei offline, gli hacker armeggiano con il sito Web o con una funzione specifica. Lo scopo di questo attacco è questo: interrompere o prendere il controllo di un sistema in esecuzione.

mass gmail